fbpx
Via San Pietro 14Seregno (MB)
Numero Whats App+39 338 5264132

Cos’è ? A cosa serve?

E’ un’indagine che utilizza ultrasuoni (US) per lo studio praticamente di qualunque organo corporeo ad eccezione di quelli contenenti aria o situati al di sotto di spessi strati di osso. Le indagini più comuni riguardano i vasi arteriosi e venosi, la tiroide, il fegato e la colecisti, il pancreas, la milza, i reni, la vescica, la mammella, l’utero e le ovaie nella donna e la prostata nell’uomo.
Permette di valutare la posizione, la forma e l’ecostruttura dei suddetti organi.
L’ecografia è del tutto fondamentale per il controllo della normale evoluzione della gravidanza.

Preparazione all’esame

Eventuali medicinali usati dal paziente possono essere assunti liberamente.
E’ preferibile non bere bevande gassate.
L’ecografia dei vasi arteriosi e venosi non richiede nessuna preparazione.
L’ecografia della tiroide non richiede nessuna preparazione.
L’ecografia muscolo-tendinea non richiede nessuna preparazione.
L’ecografia della cute e del sottocute non richiede nessuna preparazione.
L’ecografia della mammella non richiede nessuna preparazione e viene eseguita in prima istanza nelle donne sintomatiche con età inferiore ai 40 anni; oltre i 40 anni si esegue come seconda istanza e dopo la mammografia, per dubbi diagnostici o in presenza di un seno denso.
L’ecografia transvaginale non richiede nessuna preparazione.
L’ecografia del fegato in linea di massima non necessita di preparazione.
L’ecografia della colecisti necessita di digiuno nelle 6 ore precedenti l¹esame.
L’ecografia del pancreas, della milza, dei reni richiede nei 2 giorni precedenti l’esame l’assunzione per bocca di 2 compresse ogni 6 ore di carbone vegetale allo scopo di ridurre il contenuto di aria intestinale.
L’ecografia degli organi pelvici (vescica, prostata, utero e ovaie) richiede la vescica piena al momento dell’indagine: il paziente quindi eviterà di urinare al risveglio mattutino se l’indagine deve essere eseguita entro l’ora di pranzo ed eventualmente provvederà a bere prima dell’indagine almeno mezzo litro di acqua non gasata.
L’ecografia transrettale richiede una peretta di pulizia del retto la sera precedente e una il mattino dell’indagine con un clistere o un microclisma; non è necessario che la vescica sia piena.

Come si svolge? Cosa si prova?

L’esame non è né doloroso né fastidioso.
La durata totale dell’esame è mediamente di 15-20 minuti.
Il medico radiologo spalma una soluzione fluida (gel ecografico) localmente sulla pelle del paziente per permettere una perfetta adesione della sonda. Il gel ecografico sarà rimosso al termine dell¹esame con una salvietta monouso di carta.
In alcune fasi si verrà invitati a non muoversi e a trattenere il respiro per qualche secondo.
L’ecografia transrettale può risultare fastidiosa durante l¹introduzione della sonda.

Dopo l’esame

Il paziente può riprendere la sua normale attività.

Esami

Nel nostro Centro, effettuiamo:

    • ECOGRAFIA ADDOME COMPLETO 

 

    • ECOGRAFIA ADDOME SUPERIORE 

 

    • ECOGRAFIA ADDOME INFERIORE 

 

    • ECOGRAFIA PARETE ADDOMINALE 

 

    • ECOGRAFIA APPARATO DIGERENTE 

 

    • ECOGRAFIA MUSCOLOTENDINEA 

 

    • ECOGRAFIA OSTEOARTICOLARE 

 

    • ECOGRAFIA CUFFIA ROTATORI (SPALLA) 

 

    • ECOGRAFIA STAZIONI LINFONODALI 

 

    • ECOGRAFIA CUTE/SOTTOCUTE (1 DISTRETTO) 

 

    • ECOGRAFIA CUTE/SOTTOCUTE (2 DISTRETTI) 

 

    • ECOGRAFIA COLLO 

 

    • ECOGRAFIA APPARATO URINARIO 

 

    • ECOGRAFIA SCROTO TESTICOLI 

 

    • ECOGRAFIA MAMMARIA MONOLATERALE 

 

  • ECOGRAFIA SACRALE 

Prenota un appuntamento

Ti contatteremo il prima possibile per confermarlo.